Il Corecom Abruzzo censisce le testate online regionali, ma Vivere Pescara non c’è

4' di lettura 12/08/2014 - Il Comitato regionale per le comunicazioni della Regione Abruzzo (Corecom), ha lanciato nei mesi scorsi un progetto di ricerca sul mondo dell’informazione online nelle quattro province abruzzesi, in collaborazione con l’Agcom, l’Ordine regionale dei giornalisti e l’Anso (Associazione Nazionale della Stampa Online).

Scopo del progetto, si leggeva nell’informativa iniziale, era quello di realizzare una vera e propria mappatura - ‘la prima del genere condotta nella nostra regione’, riferiscono gli organizzatori – delle testate giornalistiche abruzzesi presenti sul web.

Ricevuta la notizia, la redazione di Vivere Pescara ha fornito al Corecom tutti i dati necessari per l’inserimento in elenco. Dopo qualche mese, per puro caso veniamo a sapere da un nostro lettore che il Corecom ha completato la sua ricerca, pubblicando i risultati con l’elenco delle testate censite. “Perché voi non ci siete’?’, ci chiede il nostro lettore. Verificata l’assenza di ogni riferimento a Vivere Pescara, ci siamo rimessi in contatto con il Corecom Abruzzo, chiedendo spiegazioni circa il mancato inserimento.

La prima motivazione fornita dall’addetto, rimanda alla mancata ricezione della mail in cui riportavamo i nostri dati. La mail, indirizzata a ben 3 soggetti diversi dell’ufficio Corecom Abruzzo (presidenza e due addetti), è stata inviata lo scorso 26 dicembre e non ha mai ricevuto risposta. Email 'fantasma' a parte, tra l'altro, tutti i nostri dati sono pubblici e riportati sul portale.

Al di là di una email perduta, trattandosi di un 'censimento', e considerato che la ricerca non riguarda migliaia di soggetti ma appena poche decine di testate, abbiamo chiesto all’addetto del Corecom come mai la nostra testata sia sfuggita.

Come tutti i lettori di Vivere Pescara sanno bene, il nostro quotidiano online, che aderisce al circuito nazionale promosso da Edizioni Vivere Srl, nonostante sia operativo da appena 11 mesi, possiede numeri superiori a molte delle testate riportate nell’elenco. La diffusione è in costante crescita, e tutti i dati e le informazioni sono facilmente consultabili sul portale. A completa disposizione di qualsiasi ricerca o censimento, e a prescindere dal fatto che le stesse informazioni comunque erano state già comunicate agli organizzatori.

Un’altra motivazione del mancato inserimento, a detta degli organizzatori, potrebbe essere la registrazione presso il tribunale di Ancona, effettuato da Vivere Senigallia, di cui Pescara è supplemento. Anche in questo caso però la spiegazione non convince, visto che sono diverse le testate dell’elenco registrate presso sedi non abruzzesi.

Si è trattato di un disguido, ci mancherebbe, anche se, a parere di questa redazione, il censimento di poche decine di testate meriterebbe maggiore attenzione da parte di chi lo promuove e conduce. Questo, a maggior ragione se la ricerca è stata condotta da un ente pubblico, e quindi con soldi pubblici, per giunta – come si legge sul sito del Corecom – in collaborazione con l’Anso, ad oggi la più grande Associazione della Stampa Online, a cui Vivere Pescara aderisce.

Bastava dare un'occhiata alla homepage di questo main partner del progetto (link) dove il nome del nostro portale è indicato in modo molto chiaro. Non ci voleva molto, o no? Senza contare il fatto che lo stesso presidente di Anso, Betto Liberati, ha partecipato alla conferenza di presentazione dei risultati della ricerca. Sul sito di Anso, nell’elenco associati della Regione Abruzzo, sono riportate appena 12 testate, tra cui ovviamente la nostra. Ma sul report di Corecom, condotto in collaborazione con Anso, Vivere Pescara manca! Repetita iuvant: ma quanto ci voleva a fare un controllo? E dire che la ricerca è durata 7 mesi...

Da successiva comunicazione del Corecom, è stato fatto presente che il documento pubblicato è flessibile e soggetto a integrazione, e pertanto siamo stati invitati a fornire di nuovo tutti i dati per esserne inclusi. Cosa che abbiamo prontamente fatto, anche se, come si legge sul sito, il prossimo aggiornamento è previsto tra 6 mesi!

Sperando che gli organizzatori trovino il modo di rimediare a un errore che rende meno attendibile la ricerca stessa, ci scusiamo con tutti i lettori che seguono ogni giorno le nostre pubblicazioni.

Vivere Senigallia è l'organo capofila del network dei quotidiani online gestiti da Edizioni Vivere srl, a cui aderisce Vivere Pescara, ed è socio di ANSO, l'Associazione Nazionale Stampa Online. Il network è attivo da 10 anni e attualmente copre le regioni Marche (12 redazioni), Umbria (2 redazioni) Abruzzo (Pescara), Emilia-Romagna e Toscana.






Questo è un editoriale pubblicato il 12-08-2014 alle 09:12 sul giornale del 13 agosto 2014 - 564 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, anso, associazione nazionale stampa online, pescara, Abruzzo, editoriale, corecom, edizioni vivere srl, vivere pescara, stampa on line, corecom abruzzo, censimento testate online, betto liberati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8t6