Ancarano: incidente Italpannelli, le misure precauzionali della Prefettura

01/04/2016 - L'incendio di martedì 29 marzo sviluppatosi nell'azienda sita nelle zone limotrofe della zona industriale di Ascoli Piceno, sotto il territorio di Ancarano lascia ancora preoccupazioni per le conseguenze ambientali scaturite dalla nube di fumo e sostanze tossiche propagatasi nelle ora successive.

La direzione della nube è stata individuata in direzione nord - ovest e  l' Arpam di Teramo sta ancora studiando sui rilievi delle campionature prelevate nell' area interessata.

La Prefettura di Ascoli Piceno, in via precauzionale ha dettato alcuni suggerimenti alla popolazione fra i quali : mantenere i provvedimenti restrittivi sul consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati soprattutto da parte dei bambini, degli anziani e donne in gravidanza e allattamento; vietare il pascolo agli animali nell'area interessata e mantenere gli animali da cortile al chiuso; vietare l'utilizzo di cereali e foraggi per alimentazione animale eventualmente esposti alla ricaduta dei residui di combustione.

Le limitazioni riguardano la zona circostante con un raggio di cinque km attorno allo stabilimento dell'Italpannelli, ad Ancarano.

Diverse squadre stanno continuando la campionatura dell'aria e del terreno per verificare il livello di inquinamento e nei prossimi giorni saranno in grado di dare risposte più precise.





Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2016 alle 22:48 sul giornale del 02 aprile 2016 - 1230 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo, Prefettura Ascoli Piceno, incidente Italpannelli Ancarano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avq8