Rotary e Protezione Civile: accordo storico

09/07/2016 - Comincia subito con il raggiungimento di un obiettivo ambizioso l'anno rotariano del Distretto 2090, che comprende le regioni Marche, Abruzzo, Umbria e Molise. A pochi giorni dal suo insediamento ufficiale, il Governatore Paolo Raschiatore ha siglato venerdì 8 luglio a Roma, insieme ai Governatori degli altri distretti italiani del Rotary International, il Protocollo d'Intesa con la Protezione Civile in base al quale, d'ora in poi, volontari del Dipartimento e affiliati al Rotary collaboreranno fianco a fianco nelle emergenze e nelle attività di formazione e prevenzione in tutta Italia.

L'accordo, sottoscritto dallo stesso Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, è stato fortemente voluto dal gruppo degli attuali Governatori italiani del Rotary International, al lavoro sul documento già dall'ottobre 2014, ed è senza precedenti nella storia italiana del sodalizio, che diventa di fatto la prima associazione di servizio ad avere stipulato un accordo simile. "Questo Protocollo d'Intesa rappresenta davvero un grande passo in avanti per il Rotary - commenta il Governatore Paolo Raschiatore - perché anche istituzionalmente ci viene riconosciuto un ruolo di primo piano nella società civile, di cui siamo espressione e nella quale vogliamo sempre più essere integrati con il nostro impegno di rotariani e di professionisti'.

Nello specifico, in base all'accordo, il Rotary si impegna ad istituire, in ogni Distretto, una Unità Rotary di Protezione Civile. Queste Unità assicureranno - in accordo con Regioni e Comuni - supporto alla Protezione Civile nei diversi ambiti professionali, sia in tempi di pace che di emergenza. In particolare, il Rotary collaborerà alle attività di comunicazione e di informazione a favore della popolazione e all'opera di diffusione delle conoscenze di protezione civile in ambito scolastico, mentre per i rotariani con specifiche competenze professionali il documento ha previsto l'introduzione dello status giuridico di 'collaboratori professionali di Protezione Civile'. Dal canto suo, anche il Dipartimento promuoverà la partecipazione del Rotary alle attività individuate e una partecipazione sempre più intensa dei soci ad iniziative di formazione dedicate.

'Ora tutti i rotariani possono essere assimilati a tutti gli effetti a componenti della Protezione civile - ha dichiarato il Capo del Dipartimento, Fabrizio Curcio - con la firma di questo Protocollo si concretizza ancora di più il motto del Rotary 'Servire al di sopra di ogni interesse personale' che è anche l'obiettivo della Protezione Civile'.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2016 alle 17:07 sul giornale del 11 luglio 2016 - 522 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, protezione civile, rotary club, regione abruzzo, regione molise, regione umbria, Distretto 2090

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/ay3E