L'Aquila: Approvato il progetto definitivo della linea Pettino-Torrone, l'opera migliorerà l’affidabilità e l’efficienza della rete elettrica dell’area

1' di lettura 15/09/2020 - E’ stato approvato il progetto definitivo per la realizzazione della nuova linea in cavo interrato 150 kV Pettino – Torrione, grazie alla quale sarà possibile liberare un intero quartiere del centro abitato dell’Aquila dal vecchio elettrodotto.

Il nuovo collegamento in cavo, approvato con Decreto di autorizzazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente, sarà lungo circa 6 km e permetterà la demolizione di circa 5 km di vecchie linee e 18 tralicci, restituendo così oltre 10 ettari di territorio, oggi densamente popolato, libero da infrastrutture elettriche.

Il progetto, per il quale Terna investirà circa 7 milioni di euro, porterà anche importanti benefici elettrici perché la nuova linea sostituirà completamente la vecchia dorsale aerea, ormai obsoleta, rendendo più affidabile ed efficiente la rete elettrica nell’area dell’Aquila, oltre a contribuire alla raccolta della produzione di energia rinnovabile in Abruzzo e nel Lazio.

La nuova linea in cavo Pettino – Torrione è una delle tre opere previste da Terna per la razionalizzazione del sistema elettrico dell’area dell’Aquila.

Il piano di interventi prevede infatti anche l’adeguamento della Stazione Elettrica 150 kV di Pettino e la nuova linea in cavo interrato 150 kV Torrione – Bazzano che permetteranno, una volta realizzate, di liberare gran parte della città dell’Aquila dagli elettrodotti aerei che attualmente interessano il centro abitato.

La razionalizzazione del sistema elettrico dell’area dell’Aquila permetterà, a fronte della realizzazione di circa 3 km di elettrodotto aereo e 11 km di cavo interrato, la demolizione di quasi 14 km di vecchie linee.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2020 alle 12:13 sul giornale del 16 settembre 2020 - 190 letture

In questo articolo si parla di attualità, luce, aquila, Terna, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bv5u