Teramo: Il Commissario straordinario per la messa in sicurezza del sistema Gran Sasso, Corrado Gisonni, questa mattina ha incontrato in Municipio il Sindaco

2' di lettura 16/10/2020 - Giovedì 15 ottobre, invitato dal Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, si è recato per la prima volta in visita in Municipio il Commissario straordinario per la messa in sicurezza del sistema Gran Sasso, Prof. Corrado Gisonni; all’incontro ha partecipato anche il deputato Fabio Berardini.

Condivise molte delle posizioni a confronto e ribadita innanzitutto la questione fondamentale che è la tutela del bene acqua a fronte degli interessi, pur legittimi e importanti, quali la viabilità e la ricerca, propri dell’autostrada e del Laboratorio di Fisica Nucleare.

In questo senso, il Sindaco ha ribadito come il sistema montuoso del Gran Sasso vada messo al riparo da interferenze e commistioni con l’attività dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e con il sistema autostradale che vi ha realizzato il tunnel più lungo del Centro Italia.

Una sovrapposizione di interessi, esigenze e funzioni che se non controllata può vulnerare il delicato equilibrio della nostra montagna ma che, soprattutto, deve essere subordinata sempre alla tutela del bene primario costituito, appunto, dall’acqua.

Proprio per garantire sempre più tale controllo, il Sindaco e il Commissario hanno convenuto sulla necessità di dare maggiore autorevolezza e più risorse alla struttura commissariale, per favorirne operatività ed efficienza.

Una struttura finalmente risolutiva e non inceppata dentro i lacci che nel passato le hanno dato impedito di dare i frutti per la quale è stata istituita. In questo senso, per il Sindaco è fondamentale invertire il rapporto tra politica e tecnica, con la prima che deve assumere le proprie responsabilità su una questione da troppi anni trattata in maniera superficiale.

E sempre in questo quadro, Sindaco e Commissario hanno convenuto sulla necessità di mettere a sistema tutti gli attori della vicenda, chiamati a collaborare nell’ottica fondamentale del valore che è il bene acqua e muoversi su una prospettiva nuova, di cooperazione e sinergia.

Per dare ulteriore concretezza a tale proposito, il Sindaco D’Alberto ha chiesto al Commissario di incontrare i Sindaci del territorio allo scopo di rendere più fattive le attività di comunicazione e informazione; un passaggio fondamentale, questo, anche nel quadro della tutela dei territori interessati.

Infine, il Sindaco ha chiesto interventi rapidi e risolutivi sulla questione dei 100 litri di acqua persi al secondo nel punto di captazione sotto ai Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso a causa della mancata messa in sicurezza dell’acquifero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2020 alle 11:49 sul giornale del 17 ottobre 2020 - 185 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, teramo, comune di teramo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byLS