Chieti scende in piazza contro le disposizioni dell'ultimo DPCM emesso a seguito dell'ondata da Covid- 19

1' di lettura 28/10/2020 - Venerdì 30 ottobre 2020 alle ore 18.00, si terrà a Chieti in piazza G.B.Vico la protesta civile popolare contro gli ultimi Dpcm del Governo Conte che penalizzano l'economia reale della Nazione.

Verrà organizzato un presidio con la possibilità di esporre pubblicamente le proprie esperienze e le problematiche, per sollecitare le istituzioni a venire incontro alle esigenze di quei lavoratori e settori economici nettamente sfavoriti dai provvedimenti del Governo per contrastare l'emergenza Covid-19.

A tal proposito si legge nel volantino pubblicitario dell'evento, organizzato dalle attività commerciali della città: "Avete avuto (si riferisce ovviamente al Governo n.d.r.) mesi per adeguare l'Italia alla seconda ondata Covid, ma non lo avete fatto.

Avete prescritto misure di sicurezza per le attività commerciali per poi chiuderle a colpi di Dpcm privi di senso.

State distruggendo (i governanti n.d.r.) interi comparti dell'economia nazionale e gli effetti negativi a cascata ricadranno sull'intero tessuto economico sia pubblico che privato, mandando in rovina milioni di famiglie e ipotecando il futuro degli Italiani".

Pertanto, si invita la popolazione ad intervenire numerosa alla civile manifestazione di protesta rispettando le misure di sicurezza anti Covid19.


da Cristiano Vignali
Presidente Associazione Abruzzo Tourism







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2020 alle 16:19 sul giornale del 29 ottobre 2020 - 161 letture

In questo articolo si parla di politica, Abruzzo, comunicato stampa, Cristiano Vignali, Tourism

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bz2c





logoEV