Pescara: Progetto di riqualificazione delle aree di risulta, Il Comitato Via ha espresso oggi parere favorevole

3' di lettura 20/11/2020 - Il Comitato VIA (Valutazione Impatto ambientale) presso la Regione Abruzzo ha espresso oggi parere favorevole definitivo sul progetto di fattibilità che prevede la riqualificazione dei 13 ettari delle aree di risulta di Pescara, così come rimodulato nella proposta votata in Consiglio comunale il 20 luglio scorso.

"Il parere del Comitato Via - ha commentato così la notizia il sindaco Carlo Masci - rappresenta la spinta che serviva per dare definitivamente corpo a questo grande obiettivo per il quale ho speso tante energie fin da quando mi sono insediato.

Dopo trent'anni di parole, realizziamo finalmente un grande progetto strategico per la nostra Pescara e per il suo rilancio urbanistico ed economico.

Su questo lancio la sfida, la sfida della bellezza, dell'eleganza, della nostra identità.

Per me è una grande emozione, perché ho vissuto tutte la fasi di questa interminabile vicenda.

Ora passiamo ai fatti per accelerare i tempi che dovranno portarci - attraverso lo strumento dell'appalto in concessione - all'affidamento dei lavori entro il mese di dicembre.

Mi preme in questa circostanza ringraziare il Governatore Marsilio, il presidente del Consiglio regionale Sospiri e tutti i consiglieri regionali di Pescara".

Il Via è stato chiamato a pronunciarsi oggi sul punto specifico dell'ulteriore incremento di 400 posti auto, rispetto al primo pronunciamento favorevole dello stesso Comitato di Valutazione di impatto ambientale.

Un ampliamento degli spazi deputati alla sosta richiesto dall'attuale amministrazione. Ora, sulla base del verbale del Via, il conseguente adeguamento del progetto approderà al voto dell'Esecutivo comunale.

Elemento di caratterizzazione del piano di riqualificazione resta la grande area verde centrale, resa possibile dall'intervento finanziario della Fondazione PescarAbruzzo. Si tratta di un parco tematico di grande appeal, accomunabile a casi simili presenti in grandi città europee.

Gli elementi di miglioramento rispetto al passato sono: l'aumento di circa 400 posti-auto rispetto all'idea originaria, attraverso un sistema integrato di gestione, ad alto livello tecnologico, della sosta; la realizzazione di un corridoio verde che sarà utilizzato per l'attraversamento dei mezzi di trasporto pubblico non inquinanti, su cui si punta molto; l'abbattimento delle tariffe per la sosta previste negli anni scorsi e la riduzione del periodo di durata della concessione all'impresa aggiudicataria della gestione dei parcheggi (se si perseguirà il modello pubblico/privato); la creazione di un hub intermodale ferro-gomma e di mobilità dolce; la costruzione di un terminal bus moderno ed efficiente.

Lo scorso 3 novembre, come si ricorderà, nella sala consiliare del Comune di Pescara, il Governatore della Regione Marco Marsilio e il sindaco Carlo Masci avevano firmato l'accordo istituzionale che prevede una rimodulazione di fondi per l'intervento, che passeranno da 12 a 15,9 milioni di euro, e l'avvio, entro la fine dell'anno, delle procedure di appalto in concessione.


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2020 alle 09:53 sul giornale del 21 novembre 2020 - 213 letture

In questo articolo si parla di politica, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCLQ





logoEV