Tancredi (Pdl) su Ombrina Mare: 'Bambini manipolati da ambientalismo ideologico'

2' di lettura 11/09/2013 - Il deputato teramano punta l'indice su un filmato in cui sono state utilizzate immagini con bambini di scuole elementari abruzzesi della provincia di Chieti, Secondo il parlamentare sarebbe stata violata la privacy dei minori.

«Lo scorso maggio, sul sito internet www.abruzzolive.tv è stato pubblicato il video 'No Ombrina', realizzato con bambini delle scuole elementari Umberto I e Gabriele D'Annunzio dei comuni di San Vito Chietino e di Rocca San Giovanni (provincia di Chieti), in cui ricorrono immagini di piattaforme petrolifere in fiamme e simulazioni di sversamenti di petrolio che contaminerebbero l'Adriatico,» lo dichiara l'onorevole Paolo Tancredi (Pdl), vicepresidente della Commissione Politiche Comunitarie della Camera, in una interpellanza al ministro dell'istruzione Carrozza.

«Il video,» prosegue l'Onorevole, «ispirato ad un'iconografia ambientalista di matrice ideologica, mostra bambini affiancati da quello che sembra il loro personale docente che argomentano con inusitata cognizione di causa sulle qualità chimiche del petrolio e sui presunti rischi legati all'inquinamento da idrogeno solforato». Una rappresentazione «faziosa e subdola» del Progetto Ombrina, che è anche una «strumentalizzazione dei giovani discenti».

L'Onorevole chiede quindi al ministro se sia stata rispettata la privacy dei minori, se i genitori degli studenti e le autorità scolastiche erano a conoscenza della iniziativa e se abbiano dato il loro benestare alla diffusione del filmato sul web.

«Nel video,» conclude l’Onorevole, «manca qualsiasi riferimento utile a comprendere gli effetti positivi che il progetto Ombrina potrebbe generare nella regione Abruzzo, soprattutto in termini di ricaduta occupazionale e aumento degli investimenti».

Viene fatta «falsamente» passare l'idea che «la regione Abruzzo e l'Italia tutta potrebbero soddisfare la propria domanda di energia con il ricorso esclusivo alle fonti rinnovabili, benché il nostro Paese importi ogni giorno circa 1,5 milioni di barili di petrolio».

Le dimensioni del giacimento Ombrina Mare, al largo della costa di Ortona (Chieti), sono stimate in 40 milioni di barili. Il 3 aprile scorso, il progetto ha avuto l'ok della commissione tecnica per la valutazione dell'impatto ambientale del Ministero dell'ambiente.

Guarda il video http://www.abruzzolive.tv/San_Vito_e_Rocca_San_Giovanni:__No_Ombrina__e__il_video_dei_piccoli_studenti-_-_s_7097.html








Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2013 alle 14:48 sul giornale del 12 settembre 2013 - 777 letture

In questo articolo si parla di pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/RA2





logoEV