Roseto degli Abruzzi: il sindaco ordina salvaguardia nido delle tartarughe marine

1' di lettura 16/09/2013 - Grande atto di sensibilità da parte del sindaco rosetano Ennio Pavone. Dopo il ritrovamento delle tartarughe marine sull'arenile il primo cittadino ordina l'interdizione della balneazione e del transito sulla battigia tra i lidi tra i lidi "Papenoo" e "La Rosa dei Venti" fino alla schiusa delle uova

Dopo l'eccezionale ritrovamento di un nido di tartarughe marine della specie "caretta caretta" sul litorale rosetano, il sindaco Enio Pavone, subito dopo essere stato avvisato dal Comandante dell'Ufficio circondariale marittimo della scoperta, ha provveduto già da ieri, domenica 15 settembre, ad emanare un'ordinanza di interdizione temporanea della balneazione e del transito sulla battigia nel tratto di spiaggia interessato, fino alla schiusa delle uova.

Il tratto interessato dal provvedimento è quello compreso tra il lido "Papenoo" e lo chalet "La Rosa dei venti", dal ciglio del muretto del limite demaniale e per tutto il fronte mare compreso tra i due stabilimenti (escludendo la fascia dei 5 metri dalla battigia).

Il primo cittadino ha, inoltre, immediatamente provveduto a dare disposizione alla squadra di reperibilità del Settore Lavori Pubblici dell'Ente di transennare l'area interessata, a protezione del nido.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2013 alle 14:28 sul giornale del 17 settembre 2013 - 572 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Roseto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ROv





logoEV