Chiodi: 'Occorre unità per vincere. Fuori i mercanti dal tempio'

2' di lettura 20/09/2013 - L'Assemblea indetta dall'Asssociazione di costume politico "Linea Retta" si è svolta secondo copione ricalcando un chichè che già era nell'aria. Ha moderato i lavori il vice-presidente dell'Associazione Alfredo Iasuozzi.

Lo slogan che ha accompagnato l'assemblea pubblica non si è mai prestato ad interpretazioni: "Il sogno: un'altra Giulianova...". Così è iniziata la lunga marcia di Linea Retta verso le amministrative della primavera 2014.

Lo stesso presidente dell'Associazione Marco Di Martino ha ripercorso il cammino di Linea Retta fondata all'incirca un anno fa con l'idea e la volontà di schierarsi con decisione dalla parte del centro-destra e, comunque, di portare avanti un disegno volto a migliorare la città di Giulianova nei suoi vari aspetti.

Anche l'avvocato Fabrizio Retko candidato sindaco in pectore, ha richiamato tutti al senso di responsabilità sottolineando che potrebbe anche farsi da parte se dovesse esserci qualcuno che abbia voglia forza e volontà di percorrere la strada verso il Municipio.

L'intervento più atteso è stato quello di Gianni Chiodi, Governatore dell'Abruzzo, che ha avuto parole dure nei confronti dell'Amministrazione comunale giuliese che si regge con i voti "dell'ex candidato sindaco di centro-destra Giancarlo Cameli e di uno dei fondatori a Giulianova di Forza Italia".

Ma il presidente della Regione ha anche lanciato un monito: "solo scegliendo la strada che porta ad un obiettivo comune si possono raccogliere i frutti di ciò che si è seminato".

Ed ha voluto lanciare anche un avvertimento a chi era presente in sala: "Nessuno può pensare di gestire il partito come se fosse una cosa di proprietà personale".

Tanti gli ospiti presenti in sala: i sindaci di Roseto degli Abruzzi, Notaresco e Sant'Omero oltre afli assessori regionali Mauro Di Dalmazio e Paolo Gatti, quelli comunali Maristella Urbini e Giorgio D'Ignazio, il presidente del consiglio comunale di Roseto degli Abruzzi Nicola Di Marco.

Presente anche diversi consiglieri comunali. Non sono sfuggite a qualcuno "le prove di dialoogo avanzato tra Laura Ciafardoni di Progresso Giuliese e l'assessore regionale Paolo Gatti", di cui abbiamo già scritto.

Il pubblico ha riempito gli spazi della rinnovata Sala Buozzi.








Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2013 alle 21:39 sul giornale del 21 settembre 2013 - 471 letture

In questo articolo si parla di politica, Alfonso Aloisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/R3S





logoEV