SEI IN > VIVERE ABRUZZO >

Teramo: 'Più Ricerca e Innovazione'. Un piano per l'Abruzzo

1' di lettura
624

Finanziamenti per 6,8 milioni di euro destinati ad attività e progetti nell’ambito dell’alta formazione, della ricerca industriale e della creazione d’impresa. Venerdì 11 aprile la presentazione all’Università di Teramo.

Un Piano da oltre 6 milioni e 800 mila euro a sostegno della ricerca e dell'innovazione delle imprese abruzzesi. A tanto ammontano le risorse della Sovvenzione Globale ‘Più Ricerca e Innovazione’, finanziata dalla Regione Abruzzo – Assessorato Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali – con risorse del Fondo Sociale Europeo.

Gli interventi previsti dal piano saranno presentati, venerdì 11 aprile alle 10, presso la sala delle lauree della facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo (Campus universitario di Coste Sant’Agostino.

Ad illustrare contenuti e azioni, saranno l’assessore regionale alle Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali, Paolo Gatti e il presidente della società consortile Ass.For.SEO Capofila Rti Organismo Intermedio per la gestione della Sovvenzione Globale, Paolo Luci. Interverrà il rettore dell’Università degli Studi di Teramo, Luciano D’Amico.

Il Piano prevede in tutto quattro "macro azioni" nell'ambito della promozione di progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e sviluppo precompetitivo; progetti di impresa ad alto contenuto tecnologico e/o innovativo; progetti di mobilità interregionale e/o transnazionale e, infine, progetti di innovazione organizzativa e manageriale.

Tutte le attività in programma, come stabilito dalla normativa europea sul Fse, saranno coordinate dall'Organismo intermedio aggiudicatario del bando per l'affidamento della gestione della dote della Sovvenzione Globale.

L'Organismo è composto dalla società consortile Ass.For.SEO., dalla KPMG Advisory e dalla Metron.


ARGOMENTI

dagli Organizzatori


Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2014 alle 13:41 sul giornale del 10 aprile 2014 - 624 letture