SEI IN > VIVERE ABRUZZO > CRONACA
articolo

Teramo: violenze in famiglia, 'allontanato dal G.I.P. con provvedimento'

1' di lettura
553

Ancora un allontanamento, l'ennesimo, per reiterate e prolungate violenze in famiglia. L'uomo responsabile di maltrattamenti ed atti persecutori.

Nelle prime ore di questa mattina 11 aprile 2014, agenti della Squadra Mobile di Teramo, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare a carico di L. I. , di anni 39.

Il provvedimento ha riguardato l’allontanamento dalla casa familiare dell'uomo in quanto resosi responsabile di maltrattamenti, nonché divieto di avvicinamento nei confronti della sua ex fidanzata vittima di atti persecutori da parte dello stesso.

Gli accertamenti hanno consentito di verificare che lo stesso, già dal 2011, teneva una condotta particolarmente aggressiva verso il nucleo familiare conviventi, con vessazioni fisiche, morali e psicologiche nei confronti dell’anziana madre, della sorella e dei figli di quest’ultima, uno dei quali minorenne.

E' stato accertato come lo stesso ha posto in essere, in maniera continuativa, minacce e molestie nei confronti della sua ex fidanzata con telefonate ed invio continuo di SMS, appostamenti nei pressi dell’abitazione, nonché suonando ripetutamente il campanello di casa anche di notte, oltre a percuoterla spesso.

La condotta violenta e continua dell’uomo ha consentito al Pubblico Ministero, titolare delle indagini, di richiedere, al G.I.P. del Tribunale di Teramo, che l’ha disposta, la misura cautelare nei confronti dello stesso.



Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2014 alle 13:01 sul giornale del 12 aprile 2014 - 553 letture