SEI IN > VIVERE ABRUZZO > CRONACA
articolo

Teramo: operazione 'Tispol Voyager', scuolabus senza assicurazione

2' di lettura
570

Polizia Stradale: operazione "Tispol Voyager”. Controlli ad autobus in tutta la provincia. Multe, sequestro mezzi e ritiro patenti.

“Tispol” è una rete di cooperazione tra le Polizia Stradali Europee, nata nel 1996 sotto l’egida della Unione Europea, alla quale aderiscono 29 Paesi.

Il fine è quello di sviluppare una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali per ridurre il numero di vittime della strada e di incidenti attraverso attività congiunte di prevenzione e contrasto alle violazioni su “tematiche” omogenee per l’intera Europa.

Venerdì la campagna europea programmata da Tispol, denominata “Voyager”, ha avuto per oggetto il controllo dei passeggeri di autobus.

Hanno aderito 11 paesi dell’Unione Europea.

La Sezione Polizia Stradale di Teramo nell’arco della giornata ha visto impiegate nove pattuglie e hanno concorso nell’attività di controllo su strada anche 3 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara.

Controlli in tutte le direttrici stradali più importanti: barriera di Basciano, casello autostradale A/14 di Teramo-Giulianova, tratta autostradale A/14 Giulianova-Roseto, SS 16 da Tortoreto a Pineto.

Sono stati controllati numerosi autobus dediti al servizio di linea, di lunga percorrenza e diversi scuolabus.

In totale sono state elevate nr. 19 violazioni al Codice della Strada: tra le più gravi va segnalata una mancanza di assicurazione di uno scuolabus con sequestro del mezzo mentre altro scuolabus è stato trovato con pneumatici usurati.

Alla guida di un mezzo della linea Ancona-Salerno è stato trovato un conducente che nell’apposito strumento tachigrafico, utile ai fini della documentazione dei tempi di guida e di riposo, non aveva inserito la propria carta bensì quella di altro conducente per eludere i controlli.

Per chi era al volante, oltre alla sanzione amministrativa è scattato il ritiro di patente, oltre che il ritiro della carta inserita.

Un fermo amministrativo di un autobus è stato disposto perchè il mezzo non era autorizzato per svolgere il servizio di linea, ma solo il noleggio con conducente.

Altre sanzioni sono state elevate anche per assenza di estintori e per uscite di sicurezza inaccessibili, dispositivi fondamentali in caso di incidente.



Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2014 alle 11:30 sul giornale del 13 aprile 2014 - 570 letture