SEI IN > VIVERE ABRUZZO > POLITICA
comunicato stampa

Il M5S fa il pieno nelle piazze abruzzesi: sul palco l'imprenditore nemico di Equitalia

2' di lettura
472

Si è concluso domenica sera il primo fine settimana del 'RevolutionAbruzzo Tour' del MoVimento 5 Stelle, che ha portato migliaia di persone nelle piazze di molte città abruzzesi. Il tour, che tocca Pescara, Montesilvano e le principali città abruzzesi, è cominciato lo scorso 25 aprile, il giorno della Liberazione, una data emblematica ed evocativa, ad un mese esatto dalle elezioni del 25 maggio, e si concluderà il 20 maggio a Pescara, con la presenza di Beppe Grillo.

Al tour hanno partecipato i deputati Alessandro Di Battista (foto), Andrea Colletti, Daniele Del Grosso e Gianluca Vacca e la senatrice Enza Blundo, la candidata al governo della regione Sara Marcozzi insieme ai candidati alle elezioni europee Daniela Aiuto e Melania Pomante, i candidati sindaci Manuel Anelli (Montesilvano), Carlo Antonio Ciabarra (Città Sant’Angelo), ed Enrica Sabatini (Pescara). In ogni città sono saliti sul palco i candidati consiglieri regionali delle rispettive circoscrizioni.

Com’è nello stile del MoVimento, il tour è consistito in 'agorà nelle piazze', molto lontane dai vecchi comizi politici: nessuna finta promessa elettorale, ma dibattiti, confronto con i cittadini, informazione. L’unica promessa è sempre stata “fare l’interesse dei cittadini” e tutelare con ogni mezzo i loro diritti. Tutti gli incontri sono stati trasmessi in diretta streaming, e a infiammare i tanti cittadini accorsi è stato soprattutto Alessandro Di Battista, deputato tra i più noti e amati del MoVimento 5 Stelle, che per la prima volta ha intrapreso un tour così lungo nella Regione Abruzzo. Il dibattito dei cittadini con i parlamentari e i candidati è stato continuo, in piazza e poi nelle strade, nei mercati e nelle cene informali, che i tanti attivisti dei meetup locali hanno autofinanziato.

Particolarmente emozionante è stato il momento in cui è salito sul palco a Montesilvano l'ex imprenditore Silvio Buttiglione, un cittadino la cui vita è stata distrutta da Equitalia e la cui storia personale ha commosso l'intero Paese; toccante anche la vicenda di Sara, giovane ragazza di Chieti, che versa in una gravissima situazione economica (oltre che di salute) e che si sente completamente abbandonata dalle istituzioni, a suo parere "sempre troppo impegnate a distribuire favori di ogni genere a potenti e/o amici".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2014 alle 16:26 sul giornale del 29 aprile 2014 - 472 letture