Vasto: Esuberi alla San Marco di Atessa, Grippa(M5S): "Si apra un tavolo per scongiurare licenziamenti, serve ruolo incisivo della Regione"

2' di lettura 02/12/2021 - "Sulla questione dei licenziamenti alla San Marco di Atessa avevo già sollecitato di intervenire durante lo scorso incontro avuto con la sottosegretaria alla Sviluppo Economico Todde per scongiurare il peggio, ora ho presentato una interrogazione perché i ministri del Lavoro e dello Sviluppo Economico si attivino per evitare che si concretizzino gli esuberi nello storico sito industriale della Val di Sangro. "

L'ho ritenuto necessario anche alla luce dell'invio da parte dell'azienda delle prime lettere di licenziamento e per l'ipotesi di delocalizzazione della produzione", così la deputata del Movimento 5 Stelle Carmela Grippa sulle recenti evoluzioni e decisioni prese dai vertici dell'azienda che produce cassoni ed accessori per i veicoli commerciali tra cui il Ducato della Sevel (gruppo Stellantis), altro sito industriale del chietino, il Doblò e i furgoni Citroen e Peugeot. Ricordiamo che, La San Marco Industrial, è un'azienda che nasce nel 1962. Si rafforza fino agli anni novanta per poi iniziare una fase discendente che la porterà al fallimento del 2012. Dopo tante traversie viene rilevata nel 2017 dal gruppo veneto Scattolini.

I dipendenti furono tutti confermati ma i nuovi acquirenti chiesero (ed ottennero) due anni di cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione. Le vicissitudini societarie non hanno impedito a questa fabbrica di diventare un importante fornitore di Stellantis.

"Auspico che quanto prima si trovi una soluzione attraverso la quale si convinca l'azienda a ritirare la procedura e a utilizzare gli ammortizzatori sociali che non sono ancora esauriti oltre che portare nuove lavorazioni come da impegni presi quando l'azienda aveva acquisito lo stabilimento dal fallimento. Sia a livello centrale che regionale si intervenga con delle proposte in grado di superare questo momento di incertezza per il futuro dei lavoratori e delle loro famiglie", conclude.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2021 alle 09:57 sul giornale del 03 dicembre 2021 - 132 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cxHq





logoEV
qrcode