Autonomia differenziata, Sigismondi (FdI): "Ridicolo il tentativo di Fina di attaccare Marsilio"

1' di lettura 19/11/2022 - "È ridicolo il tentativo del senatore e coordinatore regionale del Pd, Michele Fina, di attaccare il  presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, che sul tema dell'autonomia differenziata ha sempre mantenuto  un atteggiamento di massimo equilibrio.

Marsilio, nello specifico, ha sempre invocato la cautela anche quando l'ex ministro del Pd per gli affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, lavorava su una legge quadro in materia, con il sostegno delle Regioni guidate dal centrosinistra. Condivisibile è la posizione del presidente Marsilio che sostiene come il testo possa trovare una soluzione di equilibrio all'interno della Conferenza Stato-Regioni, luogo di sintesi tra le esigenze di tutti i territori.

Possono, dunque, stare tranquilli i rappresentanti del Partito Democratico che in questi giorni, sull'argomento, stanno tentando di gettare l'Italia nel panico, perché con il governo Meloni non potranno mai esserci riforme tese a creare regioni di serie A e altre di serie B, ed anzi, il confronto sull'autonomia differenziata deve servire per ragionare su come l'aumento dei poteri alle regioni possa essere strumento utile per riequilibrare i servizi su tutto il territorio nazionale, perché un disequilibrio al momento c'è ed è innegabile".

E' quanto dichiara il senatore abruzzese e segretario regionale di Fratelli d'Italia, Etelwardo Sigismondi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2022 alle 07:59 sul giornale del 21 novembre 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dDFo