Rapina nella villa di De Cecco, la moglie e la bimba chiuse in cucina

1' di lettura 24/01/2023 - ROMA - Lui è stato costrdtto ad aprire la cassagorte, mentre la moglie e la figlia di 5 anni sono stati chiuse in cucina: è andata così durante la rapina avvenuta ieri sera nella villa dell'imprenditore De Cecco, che fa parte della famiglia proprietaria del famoso marchio di pasta.

Ad agire sono stati quattro o cinque uomini con il volto coperto che sono entrati nella villa, probabilmente armati: l'abitazione si trova sulle colline di Montesilvano, a Pescara. mentre moglie e figlia sono state chiuse in cucina, Saturnino De Cecco, figlio del fondatore Filippo. I rapinatori, dopo aver costretto De Cecco ad aprire la cassaforte, sarebbero fuggiti con gioielli e orologi di pregio. Dall'accento potrebbe trattarsi di persone straniere. Le indagini sono affidate ai Carabinieri, che hanno effettuato i rilievi nella villa. Il 'colpo' è durato meno di mezz'ora: la moglie e la bambina sarebbero state avvicinate dai rapinatori quando si trovavano al cancello della villa e lì sarebbero state minacciate anche mostrando loro delle armi. Poi sono state condotte dentro e chiuse nella cucina.





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 24-01-2023 alle 22:03 sul giornale del 25 gennaio 2023 - 28 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dOPu





logoEV
qrcode