Micron, sciopero contro la chiusura delle sedi italiane

1' di lettura 17/03/2023 - Micron in sciopero. Tutti i dipendenti della Micron di Padova hanno scioperato contro l'ultimo progetto pianificato dalla multinazionale statunitense: chiudere il sito padovano, e ricollocare i 31 ingegneri e progettisti nelle sedi di Vimercate (MB) o Avezzano (AQ).

Si legge in una nota dei sindacati: «Si tratterebbe dell'abbandono di un sito che ha contribuito al successo e alla diffusione di smartphone e tablet in Italia: ogni 4 dispositivi comprati negli ultimi 5 anni vi è una scheda di memoria progettata negli uffici padovani della Micron Semiconductor Italia. In seguito a una serie di riorganizzazioni a livello nazionale, avviate fin dal 2014, per alcuni di loro sarebbe già il secondo, se non il terzo trasferimento di sede. L'età dei dipendenti varia dai 25 ai 62 anni».

Il timore di un primo passo verso il declino. A dicembre l'azienda americana aveva già dichiarato di voler tagliare del 10-15% la propria forza lavoro e si teme che la chiusura di Padova possa essere solo il primo passo verso tagli più grandi. Gli scioperi da parte dei lavoratori e delle lavoratrici continueranno e si amplieranno, coinvolgendo man mano gli altri siti italiani. «Lunedì è previsto uno sciopero unitario delle quattro sedi Micron, con assemblea online per tutti i 548 dipendenti e le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali. Mercoledì 22 marzo ci sarà un terzo incontro con i vertici italiani della multinazionale» concludono i sindacati.


da Marianna Piacente
avezzano@vivere.news





Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2023 alle 07:10 sul giornale del 18 marzo 2023 - 24 letture

In questo articolo si parla di lavoro, protesta, sciopero, america, azienda, Abruzzo, padova, avezzano, articolo, Marianna Piacente, marsica, micron

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dX83





logoEV
qrcode