SEI IN > VIVERE ABRUZZO > CULTURA
comunicato stampa

Chieti: "Cervello e cuore: un'amicizia speciale". Gli alunni della primaria allo spettacolo della ricerca scientifica

3' di lettura
50

L'Università degli Studi “Gabriele d'Annunzio” di Chieti-Pescara, da sempre in prima linea nel promuovere l'impatto sociale della ricerca, ha creato un percorso scientifico dedicato alla scuola primaria.

Iniziato lo scorso anno con i cinque sensi come strumento conoscitivo del mondo, quest'anno prosegue con un evento sul tema “Cervello e cuore: un’amicizia speciale". Programmato per l’intera giornata del 9 febbraio prossimo, ed organizzato dal Dipartimento di Neuroscienze, Imaging e Scienze Cliniche (DNISC) della “d’Annunzio”, diretto dal professor Stefano Sensi. coinvolgerà studenti delle classi quinte della Scuola Primaria di Via Cavour (Istituto Comprensivo Pescara 5). Responsabile scientifico e organizzatore dell'evento è la professoressa Valentina Tomassini, delegato alla Terza Missione del DNISC. Il percorso formativo teorico-esperienziale fornirà esperienze di funzionamento cerebrale in termini di disfunzione e di adattamento con l’apprendimento e con il recupero dopo danno. Poiché il funzionamento cerebrale dipende dall’efficienza dell’apparato cardiovascolare, il percorso formativo includerà la conoscenza dell’attività cardiaca e permetterà l’acquisizione di abilità di base per il suo sostegno, in caso di alterazione.

L'evento prevede: una introduzione teorico-pratica della struttura e del funzionamento cerebrali, in cui gli studenti avranno l'opportunità di conoscere, sezionandolo, il cervello con il supporto del neurochirurgo, Dott. Gianluca Trevisi; esempi di adattamento cerebrale al danno, attraverso l'incontro con gli atleti paraolimpici guidati dal Direttore Tecnico della nazionale italiana Judo paraolimpico FISPIC, Dott. Silvio Tavoletta; introduzione teorico-pratica dell’attività cardiaca con il cardiologo, Dott. Fabrizio Ricci, con giochi a tema "cuore e circolazione sanguigna", sfruttando la piattaforma di dissezione virtuale Anatomage; manovre principali per il mantenimento dell’attività durante arresto cardiaco, con una lezione interattiva con i rianimatori della ASL 2 Abruzzo di Chieti, Dott.ssa Roberta Aquilani e Dott. Herbert Troiano, e certificazione finale di "Piccolo Soccorritore di BLSD".

“Si tratta di una esperienza multidisciplinare - spiega la professoressa Valentina Tomassini - ed unica perché sviluppata su un percorso che utilizza degli expertise e approcci didattici innovativi di cui la “d'Annunzio” dispone oltre ad attività che accompagnano alla conoscenza del cervello e del cuore. E’ un approccio - prosegue la professoressa Tomassini - che richiama le caratteristiche di un attività museale scientifica in cui il dato esperienziale ha valenza didattica complementare rispetto alla didattica frontale.

Va sottolineato il supporto di membri della società con la presenza della squadra paraolimpica di judo (FISPIC), con gli atleti Matilde Lauria, atleta nazionale italiana judo paraolimpica, bronzo ai campionati europei judo e bronzo al Grand Prix di Tokyo, e Dong Dong Camanni, atleta nazionale italiana judo paraolimpica, due volte bronzo ai campionati mondiali e due volte bronzo ai campionati europei e col Direttore Tecnico della nazionale italiana Judo paraolimpico FISPIC Silvio Tavoletta. Infine - conclude la professoressa Tomassini - c’è l'intento di promuovere cittadinanza attiva: parte dell'evento sarà dedicata all'insegnamento delle manovre principali per mantenimento dell’attività durante arresto cardiaco (basic life support) a bambini della scuola primaria. Questo costituisce promuove il senso di responsabilità civica, la consapevolezza dell'altro e dei suoi bisogni, attraverso l'apprendimento di abilità di primo soccorso”



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2024 alle 17:53 sul giornale del 09 febbraio 2024 - 50 letture






qrcode